Contatti:

Centro Starbene
Largo Covelli, 4 - Crotone
Tel. 0962.26961 - 0962.900025
Fax 0962 909497

e-mail: info@starbenekr.it

Orari:
08.00-12.00 / 15.00-19.00
Lunedì-Venerdì

Elettroterapia



Tens: La Transcutaneous Electric Nervous Stimulation (stimolazione elettrica transcutanea dei nervi) è una terapia antidolorifica che si effettua mediante la stimolazione con appositi elettrodi delle fibre sensoriali situate sotto la pelle. Gli impulsi nervosi così indotti raggiungono il midollo spinale bloccando il dolore al livello della zona stimolata.

Ionoforesi: Corrente elettrica continua che fa penetrare determinati farmaci (antinfiammatori, analgesici, ecc.) a livello dei tessuti che devono essere trattati.

Massaggio Linfodrenante: è un massaggio molto delicato e superficiale che segue la circolazione linfatica, definita “lenta e aperta”, le manovre saranno di sfioramento e frizione leggera o picchettamento lieve eseguito con i polpastrelli in corrispondenza dei gangli linfatici; allo scopo di drenare i ristagni dei liquidi e facilitarne il trasporto e l’assorbimento da parte dei reni. Le metodiche utilizzate sono quelle di Leduc e Vodder.

Elettrostimolazione: Corrente elettrica alternata che provoca la contrazione del muscolo a cui viene applicata. Molto efficace soprattutto nelle prime fasi della riabilitazione, associata a esercizi attivi di potenziamento muscolare.

Correnti diadinamiche: Le correnti diadinamiche sono correnti unidirezionali ed emisinusoidali a bassa frequenza, furono scoperte da Pierre Barnard nel 1929, il quale, allo scopo di evitare il fenomeno dell’assuefazione, propose più tipi di correnti caratterizzate da differenti combinazioni di frequenze ognuna delle quali con diversi effetti biologici.

  • Corrente Monofase Fissa: ha prevalentemente azione dinamogena. L'effetto predominante di questa corrente è l'azione eccitomotoria sulla muscolatura.
  • Corrente Difase Fissa: L'azione principale è l'azione di inibizione sulla sensibilità, la quale è responsabile dell'effetto antalgico realizzato da questa corrente. L'azione inibitrice viene tuttavia ostacolata dalla rapida insorgenza dell'assuefazione.
  • Corrente periodo corto: Ha prevalentemente azione dinamogena. Grazie a questa azione, il periodo corto determina la contrazione dei muscoli striati, migliora lo stato di nutrizione dei tessuti e facilita il riassorbimento degli edemi postraumatici.
  • Corrente periodo lungo: Ha prevalentemente una azione inibitrice sulla sensibilità e sulla muscolatura; pertanto produce analgesia e rilassamento della muscolatura striata.
  • Diadinamiche automatiche : Viene utilizzata per evitare il fenomeno dell'assuefazione. Principali indicazioni per le correnti diadinamiche:Postumi dolorosi di traumi articolari, Artropatie acute e croniche, Algie muscolari, Tendiniti.

-